Gasperini rinnova il contratto con l’Atalanta

Gian Piero Gasperini - LiveMedia/Luca Rossini
Gian Piero Gasperini – LiveMedia/Luca Rossini

L’Atalanta continua a costruire il suo futuro e lo fa partendo dalla panchina: Gian Piero Gasperini ha infatti rinnovato il suo contratto con la squadra nerazzurra per un altro anno, fino al 30 giugno 2024. Si tratta del quarto prolungamento da quando l’allenatore è arrivato a Bergamo nell’estate del 2016.

Il contratto sottoscritto dopo la prima qualificazione della Champions League aveva scadenza il 30 giugno 2022, con opzione a favore della società per un’ulteriore stagione, quindi il 30 giugno 2023. Il nuovo contratto ha invece scadenza il 30 giugno 2023, con opzione a favore della società nerazzurra fino al 30 giugno 2024.

Gasperini ha portato l’Atalanta a livelli senza precedenti, mettendo in mostra uno stile di gioco offensivo che ha impressionato non solo l’Italia, ma l’intero panorama calcistico europeo.

L’era Gasperini all’Atalanta: anni di crescita e successi

Arrivato nell’estate del 2016, Gasperini ha iniziato a scrivere la sua storia con l’Atalanta riscattando un inizio di stagione difficile e portando la squadra al sesto posto nel girone di andata. Nel 2017, ha conquistato il quarto posto, valido per la qualificazione ai gironi della UEFA Europa League, e ha terminato il campionato al settimo posto.

La stagione 2018-2019 ha visto l’Atalanta di Gasperini stupire ancora di più: la squadra ha raggiunto la finale di Coppa Italia e ha terminato il campionato al terzo posto, qualificandosi per la Champions League per la prima volta nella sua storia. In questa stagione, l’Atalanta ha anche stabilito alcuni record, tra cui il miglior attacco del campionato con 77 gol segnati.

Nella stagione successiva, l’Atalanta ha raggiunto gli ottavi di finale di Champions League e ha terminato il campionato al terzo posto, a soli 5 punti dalla Juventus campione d’Italia, con il record storico di 78 punti e ben 98 gol segnati, qualificandosi così per la seconda volta in Champions.

Nella stagione 2020-2021, l’Atalanta ha raggiunto la finale di Coppa Italia e ha terminato il campionato al terzo posto, qualificandosi per la terza volta alla Champions League. Ancora una volta, la squadra ha chiuso con il miglior attacco del campionato, segnando 90 gol.

Nel 2021-2022 c’è stato un calo di rendimento della squadra, che ha chiuso l’anno al ottavo posto in campionato, mancando la qualificazione alle coppe europee per la prima volta nella gestione di Gasperini. In Champions League la squadra ha concluso il girone al terzo posto, retrocedendo in Europa League, da dove è stata eliminata ai quarti dal RB Lipsia. In Coppa Italia, l’Atalanta si è fermata ai quarti, perdendo 2-3 contro la Fiorentina.

Nella stagione appena conclusa, invece, quinta posizione con qualificazione in Europa League.

La fiducia in Gasperini rimane alta. Il suo lavoro alla guida dell’Atalanta ha portato la squadra a competere con le migliori in Italia e in Europa. Il rinnovo del contratto di Gasperini è un segnale che l’Atalanta crede nel suo progetto e nell’allenatore che ha guidato la squadra verso traguardi inediti.

Con il rinnovo del contratto, Gasperini avrà l’opportunità di continuare a costruire sulla solida base che ha creato a Bergamo. L’obiettivo sarà quello di ritrovare la forma degli anni precedenti e di continuare a competere al massimo livello sia in Italia che in Europa.

Total
0
Shares
Potrebbe interessarti
P