Volley

Grotte Volley Castellana torna a mani vuote da Palermo

Partita ben giocata a lunghi tratti dalla Brio Lingerie Castellana Grotte in casa della Ultragel Ard Palermo per la dodicesima giornata del campionato nazionale di pallavolo femminile di serie B2, girone I. Finisce 3 ad 1 per le isolane (25-19, 11-25, 25-20, 25-16) e si torna a mani vuote con un po’ di rammarico.

 

La squadra ha confermato i miglioramenti mostrati nelle ultime gare, ma deve crescere nel carattere e nella cattiveria agonistica. Permangono la discontinuità e la difficoltà di risolvere le situazioni complicate.

 

Ciliberti manda in campo la formazione tipo con Carlozzi (12 punti) opposta e Dakaj (4) in regia, Di Candia (7) e Kabunda (2) centrali, Romani (11) e Battaglini (4) schiacciatrici, Renna e Valecce liberi, in panchina Costantini e le sorelle Recchia, Alessandra e Stefania. Assenti per motivi di studio Moschettini e Cavallieri.

Il tecnico del Palermo Pirrotta non rischia Angelova e manda in campo Miceli (1) opposta a Moltrasio (7), Composto (11) e Campagna (5) al centro, Russo (15) e Lombardo (17) in banda, Vaccaro libero.

 

Si parte con le “Grottine” in leggera prevalenza (6-8), ma Palermo recupera e, sospinta dalle giocate di Carlotta Russo, a partire dal 16-15, forza il servizio, difende l’impossibile e riesce a chiudere 25-19.

Il secondo set parte come il primo con la Brio Lingerie in evidenza, questa volta però le ragazze palermitane vanno in affanno in ricezione e difesa e cominciano a sbagliare. La Grotte Volley forza in tutti i fondamentali e costringe le padrone di casa all’errore. Finisce con un punteggio disastroso per la squadra di casa (11-25), forse troppo per non essere considerato un semplice episodio.

Il terzo set si apre con le isolane ancora stordite dall’esito del set precedente (6-10), ma Pirrotta chiama un timeout e scuotere le sue giocatrici. Ed è qui che è mancata la cattiveria agonistica della Brio Lingerie prima evocata. La squadra rosa-nero raggiunge le ospiti e, come nel primo set, non molla più. Conquista il 2-1 (25-20) e riacquisisce la sicurezza persa nel secondo set.

Anche nel quarto ed ultimo parziale la partenza è favorevole alla Brio Lingerie (5-8), ma, ancora una volta, è il Palermo con Tatiana Lombardo salita in cattedra, a ristabilire l’equilibrio ed effettuare la volata finale, coadiuvata da una Brio Lingerie ormai incapace di reagire. Finisce 25-16.

Forse la Brio Lingerie meritava qualcosa in più, ma, complice anche l’assenza di cambi, deve leccarsi le ferite e pensare a quanto di positivo ha fatto. Che non è poco!

 

Ecco Ciliberti: “Quando si riceve male, ne risente l’attacco costretto a giocare con palla scontata. Ci hanno colpito al servizio, dove noi abbiamo ancora qualche limite, nonostante i continui allenamenti del fondamentale. E poi bisogna saper giocare sui punti deboli dell’avversario e non avere paura di sbagliare. Il mercato?, ancora nessuna novità, poca offerta e richieste molto esose, non alla nostra portata”.

 

Due appuntamenti in settimana per le giovanili: il 15 al Palagrotte alle 19 l’under 18 affronta il Vico del Gargano, mentre il 17 al palaAngiulli alle 18, l’under 18 riceve la Pallavolo Molfetta.

Poi sabato prossimo, per la Brio Lingerie di B2, ultima di andata al Palagrotte contro il Messina.

Commenti
Web Hosting
To Top