Calcio

Monopoli-Fidelis Andria 2-0: doppio Sarao. Il gabbiano s’aggiudica il derby

Atteso derby che non ha mai visto prevalere i federiciani in riva all’Adriatico nello storico in gare ufficiali. C’erano davvero molti ingredienti – anche piuttosto speziati – per rendere appetitoso ed incerto il match. C’erano anche ex col piglio di chi intendeva dimostrare il proprio valore. Ma, ancora per una volta, gli ospiti hanno dovuto piegarsi alla maggiore lucidità e determinazione dei padroni di casa che, hanno ottenuto la terza vittoria su 5 gare nella più che positiva gestione Scienza.

Sintesi 1’ tempo

Prima vera occasione per il Monopoli che coincide col 13.mo minuto di gioco, quando i padroni  di casa colgono la traversa su una conclusine di Sarao su assist di Salvemini in piena area andriese. Al 21’, ancora Monopoli in avanti con Mercadante in buona posizione con un tiro pericolosissimo che però termina su Cilli che respinge la ghiotta occasione. Al 27’, prima occasione per gli ospiti con una concussione alta dell’ex Croce di testa su assist di Lobosco, altro ex. Finisce alla mezz’ora la gara di Salvemini – andriese di nascita – a causa di un infortunio; al 31’ Genchi al suo posto. Al 34’, azione piuttosto sterile degli ospiti con un angolo calciato direttamente fuori largo sul paolo opposto. Al 36’, punizione in favore dei federiciani con assist di Matera per Croce che prova a intervenire, ma la palla termina out sula sinistra di Bardini. Si giocherà per altro 3 minuti extra in questa prima frazione. Al 47’, Sounas elude la marcatura di Matera , ma la sua conclusione è preda dell’estremo difensore ospite. L’Andria replica con l’ex Croce che conclude in girata. Poco dopo, qualche istante prima del duplice fischio, Genchi spreca una buonissima occasione per passare in vantaggio.

Sintesi 2’ tempo

La ripersa si apre ancora con i biancoverdi in attacco: al secondo giro di ancelle, Genchi conclude di poco fuori sulla destra del portiere Cilli. Replica Croce per gli ospiti poco dopo con un tiro piuttosto fuori misura. I padroni di casa appaiono un po’ più lucidi rispetto agli avversari. Infatti, al 9’, Rota, con un’azione veloce ed articolata lungo l’out di destra lancia un’invitante assist che viene intercettata da Sarao che elude l’intervento rubando il tempo a Quinto e con una precisa conclusione supera Cilli per il meritato vantaggio; 1-0. Al 16’, la Fidelis cerca di rientrare in partita con un’azione confusa nella cui Croce sembra ostacolare Quinto che non riesce colpire di testa al meglio, tanto che Bardini non ha difficoltà ad intercettare la sfera e bloccarla. Al 29’, l’Andria prova a riequilibrare il match senza grande convinzione. Per l’occasione Tiritiello commette fallo sulle stremo difensore di casa. Replicano i padroni di casa al 35’ quando, Leonardo Longo, da poco entrato in campo in luogo di Donnarumma, faceva partire un tiro centrale che Cilli bloccava senza grandi difficoltà. Gli ospiti sembrano piuttosto spaesato, più mentalmente che per la tenuta fisica. Infatti, ai padroni di casa – un po’ più determinati e cinici –non resta che provare a chiudere anzitempo la contesa. Ed infatti: su un’azione promossa da Scoppa, con palla che giunge a Genchi che veste i panni dell’assist-man per l’accorrente sarao che con un perfetto sinistro liftato supera il portiere ospite che tenta di frapporsi vanamente sulla sua destra; 2-0. Con gli ospiti ormai disorientati per i padroni di casa è quasi un gioco da ragazzi gestire i restanti minuti per portare a casa un’importante vittoria che proietta il gabbiano in pienissima zona playoff. In vista del prossimo impegno interno – contro il vice-capolista Catania – sono punti che fanno morale e classifica (11 punti sui potenziali 15 nella gestione Beppe Scienza); niente male, non c’è che dire! Tutto da riprogrammare per l’obiettivo salvezza della Fidelis. I biancazzurri appaiono avere una struttura d’insieme, frenata dall’atteggiamento psicologico che finisce per renderli vulnerabili malgrado un potenziale poco confacente con la posizione di classifica al momento occupata.

Tabellino:

MONOPOLI-FIDELIS ANDRIA 2-0 (pt 0-0) – Reti: 54’ ed 82’ Sarao –

MONOPOLI (3-5-2): Bardini; Ferrara, Bacchetti, Mercadante; Rota, Zampa, Scoppa, Sounas (85’ Minicucci), Donnarumma (78’ Longo Le); Salvemini (31’ Genchi), Sarao (86’ Doudou Mangni). All.: Scienza. A disposizione-non entrati: Lewandowski; Convertini; Paolucci L, Bei, Mavretic, Tafa, Russo, Eleuteri.

FIDELIS ANDRIA (3-5-2): Cilli; Lobosco (56’ Lancini), Colella (70’ Di Cosmo), Longo Lo (70’ Liguori), Piccinni, Croce (76’ Cappiello), Lattanzio (56’ Scaringella), Matera, Tiritiello, Celli, Quinto. All. Papagni. A disposizione: Maurantonio, Borracino, Tartaglia, Ippedico,  Abruzzese, Scalera, Taurino.

Arbitro: Luca Massimi della sezione di Termoli; assistenti, Patric Leoarduzzi di Merano e Alessandro Colinucci di Cesena.

NOTE – Ammoniti: Salvemini, Sarao (MO); Celli (FA). Espulsi: nessuno. Angoli: 3-4. Recupero: 3’/4’. Giornata abbastanza fredda (sui 7° C) dal cielo nuvoloso. Terreno in discrete condizioni. Spettatori 1300 circa – non validi gli abbonamenti in occasione della giornata “Forza Monopoli”. Assente la porzione di tifosi ospiti a causa del divieto.

Commenti

Sport361, lo sport a 360 gradi + 1. E' un canale di Lifestyleblog.it

Privacy Policy

Privacy Policy

Facebook

To Top