Basket

Santiago Paparella: “Con Lecce gara difficile”

Foto Filippo Danese

Archiviata con una prova molto solida anche la vittoriosa trasferta a Monteroni, per la Cassandro Monopoli è tempo di preparare l’appuntamento interno di domenica prossima. Alla Melvin Jones sarà di scena la Lupa Lecce di Mocavero e Malaventura, due giocatori che sono stati protagonisti assoluti del basket italiano negli anni scorsi ed oggi impreziosiscono il roster del Presidente Angelo Perniola. Gara quindi senz’altro di grande interesse, che certamente richiamerà il grande pubblico sulle gradinate dell’impianto monopolitano, come del resto è sempre accaduto in stagione. La gara avrà inizio alle ore 19.00 per via della concomitanza con la partita di calcio tra Monopoli e Catania e sarà diretta dai Signori Marseglia e Mitrugno.

Della partita e più in generale della sua esperienza a Monopoli abbiamo parlato con Santiago Paparella, il play argentino che è entrato ormai nel cuore dei tifosi del basket monopolitano e, insieme a capitan Torresi, è senz’altro uno degli uomini simbolo di questa stagione di grazia dell’Action Now!.

Santiago, ogni settimana la tua squadra sta offrendo grandi emozioni ai suoi sostenitori. Per te che lo vivi dall’interno della squadra, che momento è per voi e per il campionato?  

Veniamo da partite molto dure, anche a Monteroni lo è stata, anche se alla fine non è parso così perchè siamo stati bravi a seguire alla perfezione il piano – partita. Prevedo un finale di stagione regolare molto intenso, tutte le squadre sono competitive e non mancheranno le sorprese.

Stai giocando a Monopoli, città dove hai scelto di vivere anche in futuro con la tua famiglia. Come ti sei trovato in questi primi mesi in questa esperienza per te completamente nuova?

E’ la prima volta che viviamo una situazione così e dopo 7 mesi di vita a Monopoli ci sentiamo sempre più a nostro agio, siamo veramente contenti di questa scelta. Stiamo avendo anche buoni risultati con la squadra e così la gente comincia a riconoscere il nostro lavoro, mi capita sempre più spesso di parlare di basket per strada con persone che seguono l’Action Now! e fanno il tifo per noi.

Il pubblico della Melvin Jones ti ha eletto tra i suoi beniamini. Che effetto ti fa alla domenica sentire gridare il tuo nome e quello di Monopoli?

Sono felice di sentir crescere di settimana in settimana il calore del pubblico. Lo abbiamo notato e ce lo siamo detti tante volte anche in spogliatoio, questo ci dà sicuramente una carica in più. Anche a Monteroni ci hanno seguito in tanti e volevamo dare qualcosa di più anche per loro, è stato bello fare una buona partita anche per onorare il loro sforzo nell’organizzarsi per stare con noi e sostenerci. E’ stato così anche nella partita in casa con Ostuni, il pubblico ci ha fatto credere fino in fondo di poter ribaltare il risultato ed ha veramente “giocato” gli ultimi minuti insieme a noi.

Che partita ti aspetti domenica con Lecce?

Sarà una partita dura e difficile. Guai a guardare la classifica e pensare che ci sia grande differenza tra noi e loro, hanno un roster molto completo e due giocatori di alto livello come Mocavero e Malaventura, è una squadra che merita il massimo dell’attenzione e del rispetto. La spinta in più ci può arrivare proprio dal pubblico, mi aspetto che siano in tanti a venire a gustare lo spettacolo che il basket sta offrendo ogni volta che giochiamo in casa ed il clima bellissimo che si vive all’interno della nostra Palestra.

Commenti
To Top