Calcio

Mister Scienza: “Dobbiamo mettere in campo i più alti livelli fisici che abbiamo”

Nella vigilia della non facile trasferta calabrese di Rende – viste le diverse defezioni annunciate – si prova a motivare tutti gli effettivi a disposizione, e a mettere in campo il migliore undici possibile, pronto a darsi battaglia contro una squadra che non proviene da un periodo di risultati brillanti.

“E’ stata una settimana strana. Si sono accumulate squalifiche ad altre situazioni. Sarà una chance in più per chi ha giocato di meno sin qui. Adesso c’è da fare la conta degli abili, e mettere in campo gli 11 che stanno fisicamente meglio”. In buona sostanza mister Scienza intende responsabilizzare tutti, affinché si facciano trovare pronti. “Ho fiducia in chi giocherà; nell’atteggiamento e nella prestazione. Situazioni come questa non devono rappresentare un ostacolo, ma una grande opportunità per tutti. Ci tocca fare una grande partita per fare risultato. Il Rende è un avversario scomodo, il campo anche, per cui dobbiamo essere per forza al 100%. – Sulle tante assenze, tra squalificati e acciaccati – Qualche fastidio lo abbiamo avuto. Sounas e Doudou stanno meglio, sono recuperati fisicamente. Però, sono usciti altri piccoli acciaccati, ma contiamo di essere ugualmente competitivi. Ci sono giocatori pronti mentalmente per subentrare agli assenti (tipo, Russo e Paolucci, ad esempio). Domani, dobbiamo mettere in campo i più alti livelli fisici che abbiamo. Siamo pronti, e mi aspetto una squadra da battaglia. Abbiamo perso un po’ di smalto nelle ultime settimane, ma è normale. Il nostro è un gruppo che non si è mai fermato in qualsiasi condizioni di tempo e terreno di gioco. Chi giocherà domani deve tenere presente di fare prima una ‘guerra’ e poi una gara. Anche il rende è pronto a un assetto da ‘guerra’, visto che provengono da un periodo non molto positivo. Dobbiamo essere pronti mentalmente e fisicamente a una partita da battaglia”.

Commenti
Web Hosting
To Top