Calcio

Monopoli-Casertana 1-1

Un tempo per parte ed inevitabile occasione sciupata per il Monopoli non sufficientemente cinico. Resta l’amara sensazione di aver sciupato una ghiotta l’occasione per guadagnare l’intera posta in palio e tornare alla vittoria. Ripresa con i padroni di casa protesi quasi esclusivamente a sfruttare possibili ripartenze. Ma, nonostante gli ospiti siano stati spregiudicati e protesi quasi del tutto in attacco, questo non è bastato per far pendere l’ago della bilancia in favore del gabbiano.

Sintesi primo tempo – Al 7’, conclusione tesa di Genchi dalla distanza, ma era centrale per la presa del portiere ospite che si distendeva sulla sua destra. Al minuto 11.mo, tentativo della Casertana sullo sinistro l’azione veniva fermata con Turchetta in posizione di fuorigioco. Al 14’, Ferrara concludeva dal limite in posizione centrale con palla deviata in angolo. Il corner veniva battuto a due con tocco di Genchi-Sounas, la sfera giungeva in area dove trovava la deviazione vincente di Ferrara che al quarto d’ora preciso sbloccava il risultato per i biancoverdi. Gli ospiti provavano a ripartire ma con iniziative troppo articolate e poco efficaci. Al 23’, ancora i padroni di casa stavolta con Genchi che ci riprova, ma usciva tempestivamente il portiere Forte ad anticiparlo. Al 26’, i campani ci riprovavano con una punizione battuta dalla destra da Pinna, con conclusione fuori misura. Quattro minuti più tardi, ancora un calcio piazzato per gli ospiti, con conclusione di Turchetta dai 25 metri circa su un chiaro schema; Bardini usciva in presa senza grandi rischi. Al 39’, tiro dalla distanza di D’Anna, nessun problema per l’estremo difensore di casa. Il Monopoli preferisce le manovre più ragionate senza esporsi a inutili ripartenze, provando a sua volta a sorprendere gli avversari. Ben più concreta la squadra di casa contro degli ospiti poco incisivi dalla trequarti in su. Dopo un minuto di recupero terminava la prima frazione di gioco.

Cronaca secondo tempo – I padroni di casa ripartivano con lo stesso atteggiamento tattico. Al 3’, Sounas non sfruttava appieno un’uscita di pugni avventata del portiere concludendo a lato. Primo cambio per gli ospiti al 5’ (Padovan per Carriero) con un piglio più offensivo ed una sorta di 4-2-4. All’11’, si rendevano pericolosi gli ospiti con un colpo di testa di Meola diagonalmente con uscita tempestiva di Bardini che deviava con bravura. Al 17’, ottima occasione gol per i biancoverdi con Bei che sulla destra scodellava una palla invitante per Genchi che di testa impegnava seriamente il portiere che devia in corner. Al 20’, Turchetta chiedeva un fallo subito a suo dire in area; l’arbitro faceva però proseguire. Sul cambio di fronte, Genchi impegnava ancora l’estremo casertano con un gran tiro, sulla ribattuta Sarao provava a ribadire in porta dove però trovava il corpo di Pinna ad opporsi. Al 23’, Sounas serviva in piena area Genchi che però concludeva debolmente di testa. Al 28’, Pinna veniva strattonato in area da un biancoverde; per l’arbitro vi erano gli estremi per il rigore. Se ne incaricava Turchetta dal dischetto che non falliva pareggiando i conti. Il Monopoli perdeva per un attimo l’orientamento, con gli ospiti galvanizzati più propensi ad approfittarne. Al 38’, tiro-cross di Donnarumma ma con palla che era preda del portiere ospite. Al 39’, una potente punizione calciata da Turchetta da oltre venticinque metri in posizione piuttosto centrale impegnava seriamente Bardini. Al 40’, il Monopoli perdeva palla dal limite in maniera rocambolesca, con conclusione di un avversario che trovava l’opposizione probabilmente di Ferrara, con gli stessi che reclamavano un presunto tocco di braccio – se tocco c’è stato è sembrato con braccio attaccato al corpo. Al 47’, Sounas batteva una punizione, con Minicucci che non riusciva a metterci forza necessaria di testa con la sfera che terminava fuori. Al 50’, una mischia su l’ennesima punizione scodellata da Sounas terminava col fischio dell’arbitro che ravvisava un fallo ai danni della difesa. Terminava qui sul punteggio di 1-1.

Il Monopoli sente di aver sprecato l’occasione per tornare alla vittoria. Ma, non è bastato dominare un tempo e non essere riusciti poi a concretizzare qualche ghiotta occasione per archiviare la pratica. Merito degli ospiti che hanno decisamente alzato il baricentro ad inizio ripresa, con i padroni di casa poco efficaci nelle ripartenze. La zona playoff è sempre li alla portata del gabbiano. Bisognerebbe però non perdere il feeling con la vittoria perché la baragge sembra allargarsi a più pretendenti.

Tabellino

MONOPOLI-CASERTANA 1-1 (pt 1-0) – Rete: 15’ Ferrara (M); 74’ Turchetta su rigore (C)

MONOPOLI (3-4-1-2): Bardini; Bei, Ferrara, Benassi; Rota, Sounas, Scoppa, Mercadante (69’ Minicucci); Donnarumma; Sarao (78’ Mangni) , Genchi (78’ Salvemini). All.: Scienza. A disposizione-non entrati: Lewandowski, Convertini; Paolucci, Mavretic, Tafa, Russo, Longo, Eleuteri, Bacchetti.

CASERTANA (3-4-1-2): F. Forte sen.; Meola, Polak, Lorenzini; D’Anna (79’ Finizio), Pinna, De Rose, Romano (66’ Santoro); Carriero (50’ Padovan); Alfageme (79’ De Marco), Turchetta. All.: D’Angelo. A disposizione-non entrati: Cardelli, F. Forte junior, Cigliano, Minale, Tripicchio.

Arbitro: Marco D’Ascanio della sezione di Ancona; assistenti, Felice Sante Marinenza de L’Aquila e Thomas Ruggieri di Pescara.

NOTE – Ammoniti: Benasssi, Rota (M); Padovan, Finizio (C). Espulsi: nessuno. Angoli: 3-2. Recupero: 1’/5’. Terreno di gioco un po’ pesante a causa del meteo avverso che ha colpito tutta la zona, con copiose nevicate a inizio settimana, e successivamente per le piogge cadute poche ore prima del match. Spettatori 1590, con quota abbonati di 944 (59 tifosi casertani nel settore a loro riservato).

Commenti
To Top