Monopoli, mister Scienza: “Fare bene le prossime due gare interne ci darebbe uno slancio forte”

Consueta conferenza stampa pre-partita del tecnico biancoverde. L’analisi verte sulla pericolosità di sottovalutare l’avversario di turno, capace la scorsa settimana di battere piuttosto nettamente il Rende.

Si parte sul come gestire il ritrovato buon momento della squadra – “Continuando ad allenarci con la stessa intensità; con lo stesso atteggiamento. Cerco di non tralasciare nessun particolare per dare e ottenere il massimo come ho sempre fatto. Questa è una settimana in cui abbiamo accumulato un po’ più di fatica rispetto a quella scorsa. I dati emersi dalla settimana di lavoro sono comunque buoni. Le scelte su chi scenderà in campo le farò in base a chi ha avuto e sta avendo performance alte. Questo momento, va gestito con intensità emotiva. – Sui prossimi due impegni interni consecutivi (con la pausa di mezzo), oltre alla Paganese, successivamente contro il Catanzaro – Due eventuali risultati positivi cementerebbero la nostra situazione in classifica. Nella peggiore delle ipotesi non comprometteremmo niente. Fare bene queste due partite darebbe uno slancio forte, dandoci la consapevolezza di essere diventata una squadra tosta. Importante sarà l’approccio contro la Paganese, che ritengo una partita importante che darebbe slancio per la successiva. E’ una squadra affamata di punti, che viene da una vittoria sul Rende. E’ squadra di categoria che ci darà filo da torcere. – Importante è mantenere alta la concentrazione, per non perdere il senso sulle reali potenzialità dei biancoverdi – Il momento buono del Monopoli, però, potrebbe permetterci di avere quello slancio definitivo proiettandoci definitivamente sui livelli di classifica buoni. Nessuno dei nostri giocatori può permettersi, però, di dire che la Paganese è un avversario facile. Siamo una squadra che deve mantenere l’umiltà necessaria, riconoscendo il valore dell’avversario. Non sarà una partita semplice. – Sull’eventuale modulo adottabile dall’avversario – Siamo pronti a qualsiasi soluzione vogliano adottare la Paganese. Possiamo cambiare in corsa, anche in virtù della crescita che hanno avuto i nostri difensori; affrontando anche tre punte che verranno ad attaccarci. L’assenza di Bacchetti causa squalifica, e su chi potrebbe prendere il suo posto al centro della difesa – Benassi, Mercadante, Bei e Tafa, sono tutti a posto. Valuterò chi scegliere in base all’assetto dell’avversario. Vincendo la prossima si è per forza autorizzati a pensare a un finale un po’ più in grande. In questo 2018, siamo tra quelle che hanno fatto più punti. Dobbiamo alimentare questo sogno”.

Commenti
Total
0
Shares
Articolo precedente

Una messa per ricordare Donatella De Blasio

Articolo successivo

Serie C-girone C: anticipazioni 30^ giornata

Related Posts
P