Calcio

Rende-Monopoli 0-1: le pagelle

Sarebbe ingeneroso indirizzare gran parte dei meriti a un unico artefice (ne avrebbe diritto a nostro avviso). Ma, pur attribuendo i voti più alti al mister biancoverde, oltre all’autore di una rete pesantissima in chiave playoff, solo la prova corale del gruppo ha consentito di raggiungere l’intera posta in palio, nonostante le diverse pesanti assenze.

MONOPOLI: Bardini 6.5; Ferrara 6.5, Bacchetti 6.5, Mercadante 6.5; Bei 6.5, Longo 7, Russo 6 (63’ Paolucci 6.5), Sounas 6.5, Donnarumma 6 (83’ Mavretic ng); Genchi 6 (63’ Sarao 6), Mangni 6.5 (86’ Minicucci ng).

Mister  Scienza 7: l’aveva detto in conferenza stampa alla vigilia. Chi fosse andato in campo, avrebbe provato a dare il 100%. Nonostante le diverse assenze, e le non perfette condizioni fisiche di alcuni effettivi che sono scesi in campo stingendo i denti, il tecnico valdossolese ha saputo motivare un gruppo,  ricavandone una prestazione tutta sostanza, e perfino cinica per via del vibrante epilogo. Ha reinventato quasi per intero il centrocampo, schierando e motivando – come accennato – gente con un minutaggio decisamente inferiore agli assenti. La rete di Longo (nella foto di Francesco Donato), un astuto tap-in di rapina, è una rete che al sapore dei playoff anche se non sarà una passeggiata mantenere la posizione e, semmai, migliorala.

RENDE: De Brasi 6.5; Sanzone 6, Cuomo 6, Marchio 5.5; Blaze 6, Gigliotti 6 (83’ Godano ng), Laaribi 6, Franco 6 (67’ Rossini 5.5), Viteritti 6; Blaze 6; Ferreira 5.5 (67’ Ricciardo 5.5), Actis Goretta 6 (86’ Vivacqua ng).

Mister Trocini 6: perdere la seconda gara consecutiva sul proprio terreno amico in un periodo avaro di soddisfazioni e risultati, è la riprova che – evidentemente – alcuni meccanismi stanno venendo meno. A parziale difesa dei cosentini e di mister Trocini le due defezioni del reparto difensivo Pambianchi e Porcaro. Due assenze non di poco peso che fanno il paio con le defezioni del Monopoli (numericamente superiori).Due soli punti guadagnati sui potenziali 18 nelle ultime sei giornate di campionato sono un bottino magro in chiave playoff. I biancorossi hanno reso al di sotto dell’effettivo potenziale, anche per merito dell’avversario che ha saputo tenere i nervi saldi, colpendoli nel finale.

Commenti
To Top