Volley

Volley Castellana, conquistata la permanenza in B2

Permanenza conquistata matematicamente a due turni dalla fine del campionato di pallavolo femminile serie B2, girone I. Questo l’esito della vittoria ottenuta in rimonta a Siracusa dalla Brio Lingerie Castellana Grotte nella terzultima gara di stagione. Risultato finale 2-3 (21-25, 25-20, 25-20, 22-25, 12-15).

I due punti conquistati a Siracusa rendono vana l’ulteriore impresa della Pallavolo Sicilia Catania che ha fatto sua l’intera posta in palio nella partita interna con il Castelvetrano. Una salvezza ottenuta dalla Brio Lingerie solo con le proprie forze, senza aspettare il passo falso delle avversarie e questo rende ulteriore merito a questo gruppo che ha conquistato la vittoria lottando con grande cuore e caparbietà.

Questa gara è stata lo specchio fedele del rendimento della squadra nel campionato: momenti di bel gioco, lunghe fasi di stordimento collettivo, ma anche prestazioni esaltanti, imprese entusiasmanti.

In questa partita sono state rivissute la deprimente prestazione di Bari, ma anche e soprattutto le splendide e sonore vittorie con Modica e Palmi, le due capoclassifica.

Questo gruppo sarà ricordato per le grandi imprese compiute, compresa quest’ultima a Siracusa dove la squadra è stata capace di uscire da un lungo momento difficile, di ricompattarsi e di rimontare fino alla meritatissima vittoria finale e quindi alla permanenza in B2

Mister Ciliberti ha dovuto fare a meno di una pedina importante come Maria De Candia, assente per infortunio, ma ha trovato prontissima Annalisa Costantini che ha sfoderato una prestazione superba.

Le dichiarazioni di Annalisa Costantini

“Volevamo vincere perchè era importante portare a casa il risultato”, dice soddisfatta Annalisa, autrice, tra l’altro, di alcuni muri punto in momenti decisivi, “non ho sentito molto la responsabilità di entrare in una gara così importante, ero pronta e tranquilla e adesso sono molto contenta del risultato raggiunto”.

Racconta la gara il vicepresidente Johnny Terrafina al seguito della squadra in terra siciliana: “Primo set giocato molto bene, poi siamo calati in ricezione e le avversarie si sono galvanizzate cominciando a difendere tutto. Non riuscivamo più a passare, ma poi nel quarto set c’è stata una grande reazione di orgoglio che ci ha portato a recuperare e conquistare il tiebreak. Anche l’ultimo parziale è stato giocato bene. Sul 7-13 per noi, il Siracusa ha avuto una reazione rabbiosa che le ha portate al 12-13, ma lì abbiamo trovato lo scatto finale ed abbiamo concluso la gara sul 12-15. Una salvezza veramente sudata”.

Tira le somme il tecnico Massimiliano Ciliberti: “Una partita molto combattuta e intensa con Siracusa che ha difeso benissimo, ma alla fine è andata bene. Chiudiamo una stagione faticosa, difficile, ma molto felici per aver raggiunto l’obiettivo prefissato di una salvezza tranquilla”.

Nel campionato, mentre tutto è definito in coda con la retrocessione di Pallavolo Sicilia Catania, Bari, Siracusa e Torretta, in testa sarà aspra battaglia nelle ultime due giornate. Continuano a vincere Palmi e Modica (rispettivamente a Messina per 1-3 ed a Cerignola per 0-3), irraggiungibili a 55 punti, Lamezia (52) fa un mezzo passo falso in casa e riaccende le speranze di Santa Teresa di Riva che insegue a 49.

Commenti
Web Hosting
To Top