Calcio

Mister Scienza: “Sono venuti tutti ad abbracciarmi piangendo. Per me è questa la mia grande vittoria”

C’è molto rammarico per non aver portato in porto una qualificazione che ‘ai punti’ il Monopoli avrebbe sicuramente meritato. Una serie di situazioni negative (vedesi anche l’infortunio di Benassi; vedesi anche gol falliti sotto-porta), oltre a diverse occasioni sciupate in maniera piuttosto clamorosa, hanno fatto pendere la bilancia dalla parte degli avversi che, si badi bene, non ha assolutamente rubato nulla, pur avendo avuto dalla sua una certa dose di buona sorte che nel calcio è spesso imprescindibile. Il Gabbiano esce prematuramente di scena dai playoff con molto rammarico, ma con la consapevolezza di dover fare ammenda per trarne esperienza per la prossima stagione: “Dopo aver disputato una partita, un allenatore fa il suo esame, voi (giornalisti) fate le vostre analisi. – Questo il racconto del dopo-partita di mister Beppe Scienza – Le scelte sono state fatte in maniera ponderata con la logica di noi allenatori, non la vostra probabilmente, ma pur sempre con una certa logica. C’è stato qualche nostro buco. Ma, ci sta in una partita avere delle occasioni e concederne alcune agli avversari. Il pallino del gioco nel secondo tempo è stato in mano a noi. Prima della loro rete abbiamo avuto predominio sia come territorio, sia come occasioni (specie quella di Salvemini). Abbiamo subito due azioni: una  in quel fallo in cui non ho capito bene se ci fosse in area; ed abbiamo subito l’azione del gol in un momento inatteso, dove abbiamo sbagliato tutte le uscite con tutta la squadra. Segno che eravamo bloccati mentalmente su certe situazioni. Loro dopo la rete si sono sbloccati, per poi avere noi 5-6 palle gol. In queste partite secche ci vogliono episodi a favore; stasera obiettivamente non ne abbiamo avuti. Però, il Francavilla ha fatto un’ottima partita, ossia quella che era chiamata a fare. Ha sfruttando le poche occasioni avute; ed ha vinto con merito. Passare questo turno per noi avrebbe comportato un’ulteriore esperienza, successivamente fondamentale per la prossima stagione. Nel primo tempo si è vista una squadra che, pur non facendo malissimo ha subito un po’ il contraccolpo mentale della partita; ha subito la pressione dell’avvenimento. Ecco perché dico, passare questi turni sarebbe stato tutto a vantaggio di acquisire esperienza. Avremmo meritato di uscire con un risultato positivo, senza rubare niente. Gli   a volte ti dicono bene, a volte ti dicono male. Stasera la fortuna non era dalla nostra; basti pensare alle 5-6 occasione avute in area. Il bilancio della mia gestione per me è assolutamente positivo. Non c’è stato un solo giocatore che mi abbia creato problemi. Sia quando hanno giocato, sia quando sono stato costretto a tenerli fuori, non hanno fatto mai problemi. Stasera sono venuti tutti ad abbracciarmi piangendo. Per cui per me è questa la mia grande vittoria. Aver creato un gruppo con una mentalità forte, con grande senso di appartenenza”. Per un allenatore che al 99% sarà confermato sulla panchina, c’è tutto da programmare, e provare a fare il salto di qualità”. Quel salto che potrebbe permettere ai biancoverdi di accedere a un passo da qualcosa di storico. Tutto lascia presagire che, la società e tutto l’ambiente ha fame di gloria, e i tempi potrebbero essere maturi per il passo decisivo.

Commenti
Web Hosting
To Top