Il Cittadella: per saperne di più sull’avversario di coppa del gabbiano

Centro della provincia patavina avente poco più di 20mila abitanti, Cittadella, deve il suo nome per via della sua forma pentagonale regolare tipica delle “cittadelle” rinascimentali. Il calcio nella città euganea affonda le proprie origini nella prima fondazione avvenuta nel 1920 con la Cittadellese. Mentre, l’AS Cittadella nacque nel 1973 dalla fusione dell’Olimpia e della stessa US Cittadellese. Andrea Gabrielli, imprenditore locale del settore acciai, è presidente del sodalizio calcistico dell’omonimo gruppo dal 2009. Allenatore dei granata per il quarto anno consecutivo è Roberto Venturato, 55 anni nativo dell’Australia – un’apprezzabile carriera da calciatore, soprattutto in squadre di C2 e serie D del nord Italia – predilige il modulo 4-4-2, pur ricorrendo negli ultimi tempi al 4-3-1-2. Gli euganei sono reduci da una buonissima stagione nel recente campionato Cadetto, giungendo al sesto posto, e perdendo la semifinale playoff col Frosinone (hanno eliminato il Bari nei quarti, e poi sono stati battuti dai ciociari, con gare finite entrambe in parità). Piuttosto articolata, sin qui, la campagna del calciomercato:

Arrivi: il portiere Maniero dal Palermo, il terzino sinistro classe ’97 Rizzo dal Trapani, il centrale difensivo Camigliano dal Cosenza, l’altro centrale Drudi dal Trapani, il difensore ’96 Frare dal Pontedera, il difensore ’98 Maronilli dalla Vastese, il terzino destro Ghiringhelli proveniente dalla Reggiana, il centrocampista Branca dal Vejile Boldklub, il centrocampista classe ’97 Bussaglia dal Santarcangelo, il centrocampista ’96 Proia dallo Spezia, la punta esterna ’97 Panìco dal Genoa, la seconda punta Bizzotto classe ’96 dalla Viterbese, le punte centrali Scappini e Finotto, rispettivamente dalla Cremonese e Spal.

Partenze: il portiere Enrico Alfonso al Brescia, il portiere classe ’99 Corasaniti all’Union Feltre, il terzino Salvi al Palermo, il centrale Bartolomei allo Spezia, il terzino sinistro Caccin al Renate, il centrale difensivo Varnier all’Atalanta, la punta ivoriana Koumané al Genoa la punta Fasolo alla Virtus Verona; oltre agli svincolati Liviero, Lora, Iunco e Pelagatti.

Conferme: il portiere Alberto Paleari, il suo omologo, nonché omonimo classe 2000 Rosteghin, oltre a Luca Maniero ’95 (c’è anche un Luca Maniero centrocampista*); i difensori centrali Scaglia ed Adorni, i terzini sinistri Pezzi e Benedetti, i mediani Pasa e Iori, i centrocampisti centrali Schenetti e Settembrini, oltre a Luca Maniero ’98; il trequartista Chiaretti, le punte Arrighini, Siega e Strizzolo. La rosa attuale dei patavini ha un’età media di 25,7 anni. Alla loro terza stagione consecutiva in B, hanno sostenuto un’ultima gara amichevole contro con la Virtus Vecomp – squadra neopromossa in C – con la quale ha impattato 2-2, match disputato domenica scorsa a Lavarone (reti di Panìco e Finotto, due punte sostanzialmente veloci). Questo il 4-3-1-2 schierato: L. Maniero ‘5; Pezzi (dal 79’ Dalla Bernardina), Camigliano, Frare, Rizzo (dal 84’ Benedetti); L. Maniero ’98 (dal 84’ Branca), Iori (dal 79’ Pasa), Settembrini; Siega (dal 1’ st Chiaretti); Panìco (dal 69’ Scappini), Finotto (dal 1’ st Arrighini).

Commenti
Total
6
Shares
Articolo precedente

Dona Five Fasano, tra conferme e volti nuovi

Articolo successivo

Coppa Italia: le probabili formazioni di Cittadella-Monopoli

Related Posts
P