Calcio / Serie C

La Sicula Leonzio: prossima avversaria del Monopoli in campionato

Nonostante la sconfitta interna con il Rende, la Sicula Leonzio del patron Giuseppe Leonardi – giovane imprenditore 28enne – naviga ugualmente in piena zona playoff in quarta posizione. E’ alla sua quarta stagione in un campionato nazionale di terzo livello. Nello scorso anno ha raggiunto l’ultima piazza utile per i playoff – uscita successivamente al 1’ turno, eliminata dal Cosenza. Tornando ai tempi nostri, ha fin qui ottenuto 17 punti in 11 gare disputate, ed è allenata da Paolo Bianco (ex Siracusa, sulla panchina lentinese dall’estate scorsa), ed ha un’età media pari a 24,8 anni, e 3 stranieri in organico. I bianconeri siciliani rappresentano una delle maggiori sorprese di questa prima parte di stagione. Il suo score è frutto di 5 vittorie e 2 pareggi, a fronte di 4 battute d’arresto (3-0 al Matera, sconfitta per 3-0 a Trapani, 1-0 alla Virtus Francavilla, 0-0 a Cava dé Tirreni, 0-1 interno col Rieti, 0-0 a Bisceglie, sconfitta 1-0 a Vibo Valentia, 2-1 sul Potenza, vittoria 1-0 a Pagani, vittoria 2-1 nel recupero di Viterbo, 0-2 interno con il Rende) – 9 reti all’attivo ed altrettante al passivo. Maggior realizzatori sono,  D’Angelo, Ripa e Rossetti con 2 goal ciascuno.

La campagna trasferimenti estiva in dettaglio

Arrivi: il portiere classe ’97 Polverino proveniente dalla Juve Stabia; i difensori – Andrea Petta dal Bisceglie, Giuliano Laezza dalla Reggina, il ’98 Ferrini dal Sassuolo, il ’96 Mirko Esposito dal Crotone (lo scorso anno al Catania), il ’97 Devis Talarico dall’Arezzo; i centrocampisti – il classe ’99 Giunta dalla Virtus Entella (lo scorso anno al Rieti), il ’98 Francesco Palermo dal Trapani (lo scorso anno all’Acireale); gli offensivi – l’argentino Juanito Gomez (acquisito in regime di svincolo/lo scorso anno in forza alla Cremonese), Sainz-Maza dal Foggia, il ’96 Rossetti in prestito dal Catania, oltre a Francesco Ripa sempre dal Catania.

Partenze: i portieri – il ‘98 Cristian Biondi all’Acireale (lo scorso anno in prestito al Gela), il ‘2001 Alessandro Noto al Casarano, oltre allo svincolato il ’97 Davide Ciotti; i difensori – Camilleri alla Vibonese, Monteleone al Palermo per fine prestito (successivamente al Darfo Boario), Giorgio Gianola alla Vis Pesaro, Simone Giuliano al Palermo per f.p. (successivamente al Pro Piacenza), oltre allo svincolato Gianluca Pollace; il centrocampista Guido Davì al FeralpiSalò per f.p.; gli offensivi – Ciro Foggia all’Audace Cerignola, Mauro Bollino al Bari, Arcidiacono alla ACR Messina, l’italo-brasiliano Michel Ferreira al Rende (successivamente all’Asd Troina).

Conferme: i portieri – l’esperto Antonio Narciso, il classe ‘2000 La Cagnina; i difensori – Antonio Aquilanti, Tommaso Squillace, Andrea De Rossi; i centrocampisti – il ’95 Santo D’Angelo, il maliano classe ‘2000 Sidibe, Andrea D’Amico, il ’95 Gianluca Esposito, Francesco Marano, il ’97 Walter Cozza, il ‘2000 Angelo Brunetti; gli offensivi – Antonio Gammone, il classe ‘2000 Vitale, il ’96 Francesco Russo, l’altrettanto ’96 De Felice.

L’ultimo schieramento in occasione della sconfitta interna contro il Rende: Narciso; Talarico (1’st’ De Rossi), Ferrini (1’st Aquilanti), Laezza, M. Esposito; Marano, G. Esposito (1’st Cozza), Gammone; Sainz-Maza (60′ Russo), Gomez (77′ Vitale); Ripa. Il tecnico Paolo Bianco, diversamente da come preferiva schierare la squadra Aimo Diana lo scorso anno, dispone i suoi ricorrendo più spesso con una sorta di “alberello natalizio” con un 4-3-2-1, ossia: con l’esperto barese Narciso tra i pali; Talarico o De Rossi bassi a destra, due centrali scelti generalmente tra Aquilanti, Ferrini e Laezza, con Mirko Esposito a sinistra; tre ad agire a centrocampo tra, Cozza, Gianluca Esposito, Gammone e Marano; la coppia di trequartisti spesso scelta tra, Gomez, Sainz-Maza, Vitale e Francesco Russo (quest’ultimo può giocare anche come punta avanzata); Ripa centravanti, presente quasi sempre in campionato. Per il match di sabato prossimo al Veneziani non sono previsti ex né dall’una, né dall’altra parte.

Precedenti – Nei quattro precedenti storici (i primi due si disputarono nel 1992-93 in Serie C2, con la denominazione di Atletico Leonzio, i siciliani s’imposero sia all’andata che al ritorno – 3-1 a Lentini, 1-0 a Monopoli). Per una rivincita, il Gabbiano dovette attendere quasi tre lustri, quando il 16/09/2017 s’impose con un netto 3-0 sul rettangolo del ‘Nobile’ – doppietta di Genchi e rete di Sarao, con quest’ultimo che siglò anche il definitivo pareggio nel match di ritorno dopo il provvisorio vantaggio di Marano il 28 gennaio 2018.

Commenti
Web Hosting
To Top