Calcio / Serie C

Bisceglie-Monopoli 0-1: la parola a Beppe Scienza

Nel dopo partita, è senza dubbio la soddisfazione del risultato a prevalere su tutto. Mister Scienza elogia l’impegno dei suoi ragazzi, senza però dimenticare alcuni aspetti meno favorevoli (i tanti infortuni; la poca propensione a chiudere le partite, con la non sufficiente vena e lucidità sotto rete). “Non è la prima volta che de-lapidiamo molte occasioni da gol. Consideriamo che usciamo imbattuti – la sesta volta senza subire gol. La nostra non è una squadra che bada solo alla fase offensiva. Noi proviamo a fare la partita. A volte la facciamo bene, a volte meno bene. Nelle ultime 3-4 partite abbiamo sempre creato grosse occasioni. Ci è capitato di non chiudere le partite, e delle volte non le abbiamo nemmeno aperte. E’ un dato su cui lavorare. La vittoria nel derby può darvi slancio nel proseguo di campionato? La vittoria di stasera con gol di Doudou ci permette di portare a casa una vittoria su un campo prima d’ora imbattuto. Abbiamo rischiato di prendere gol in situazioni che per noi non vanno bene – mischie, palle lunghe etc.. Purtroppo, quando non chiudi la partita rischi poi di farti raggiungere. – Sulle pesanti assenze specie per il reparto offensivo – “Sono preoccupato per queste assenze. Alle assenze di De Angelis e Berardi si è aggiunta anche quella di Gerardi. Gli si è bloccato il ginocchio all’ultimo momento. Non sono infortuni recuperabili a breve. Peccato, perché capita in un campionato un po’ pazzerello. Questa lacuna si fa sentire. In questo memento, a parte Doudou, si sta facendo fatica a trovare la via della rete. Temevamo questa trasferta. Il Bisceglie è una squadra giovane, una squadra che corre, che lotta, che ha anche giocatori di qualità. Aver vinto questa partita ci da sicuramente fa ben sperare, anche per via delle gare in meno e della penalizzazione. Stasera siamo un po’ più sereni. La strada è lunga”.

Commenti
Web Hosting
To Top