Connect with us

Calcio / Serie C

Mister Scienza: “Il cambio tattico ha portato al risultato”

Qui di seguito le dichiarazioni del tecnico del Monopoli Beppe Scienza al termine del match giocato e vinto al ‘Ceravolo’ di Catanzaro.

“Una partita strategicamente molto importante quella di stasera. Considero il Catanzaro una delle più forti del girone. È stata una bella partita che entrambe hanno provato a vincere. Noi siamo venuti qua a giocarcela, e non ad aspettare le sfuriate del Catanzaro. Anche nel primo tempo abbiamo creato diverse situazioni favorevoli, anche l’avversario è stato molto pericoloso specie nelle ripartenze. Forse il pareggio sarebbe stato più equo per quanto visto nell’arco della partita. Ho fatto un cambio 5 minuti prima per sfruttare qualche ripartenza e ci abbiamo azzeccato; contrariamente ad altre occasioni in campionato. Stasera, cambiando modulo, abbiamo ribaltato il risultato. Il calcio è ‘strano’, è così. Sono stati bravi i ragazzi. Volevo cambiare modulo per migliorare l’uno contro uno sugli esterni, e li che Donnarumma si è liberato bene per un cross. A destra, in realtà, non siamo stati così brillanti ma avevamo tutti ragazzi giovani in campo commettendo qualche piccolo pasticcio in campo. Ho inteso portare alti i miei terzini per abbassare gli avversari e portare avanti una maggiore spinta offensiva. A mio avviso il cambio tattico stasera ha dato dei risultati. Stasera avevo la sensazione che potessimo fare qualcosa. In mezzo al campo, avevamo noi qualche energia in più, visto che loro ad un certo punto non sono più ripartiti bene. La scorsi settimana sembravamo dei morti, mentre stasera eravamo belli pimpanti. L’intensità del campionato porta a questo tipo di stranezze. Sono un po’ preoccupato per mercoledì visto che non abbiamo un’ottima rotazione soprattutto per certi ruoli. Sono contento di essere a Monopoli, dove ho trovato il mio piccolo paradiso in questa città. Sono ben voluto, lavoro bene in sinergia con tutti, in un contesto dove tutti i dirigenti e collaboratori mi vogliono bene. Anch’io come tu ho l’ambizione di migliorare e provare a fare qualcosa ancora più grande. Continuo a dire che, la Serie C è una categoria sottostimata, come allenatori, giocatori e tutti quelli che lavorano seguendo la terza serie”.

Commenti

Ultime News

More in Calcio / Serie C