Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Calcio / Serie C

Il Teramo: prossimo avversario del Gabbiano

Dopo un girone di ritorno dal cammino piuttosto altalenante, il club aprutino del presidente Franco Iachini ha rimesso nel mirino l’obiettivo dei playoff. Disputa le partite interne presso lo Stadio ‘Gaetano Bonolis’, impianto che può contenere un massimo di 7500 spettatori, avente un manto erboso in erba sintetica di ultima generazione. La rosa di prima squadra ha un’età media di 25,5 anni – con cinque stranieri in organico (il portiere polacco Lewandowski, il terzino belga Fiore, il centrocampista slovacco Lasik, il trequartista portoghese Costa Ferreira, la punta rumena Birligea).

IL CAMMINO

È settimo in classifica con 37 punti all’attivo (10 vittorie, 7 pareggi, 8 sconfitte) con uno score di reti fatte/subite di 27-26. Sul proprio terreno di casa, i biancorossi hanno totalizzato 28 punti (il 75% sul totale); frutto di otto vittorie (2-0 su Sicula Leonzio e Cavese, 2-1 sulla Paganese, 4-3 sulla Casertana, 1-0 su Bisceglie, Catanzaro ed Avellino, 3-0 sul Rende); pareggiato quattro volte (tutte col medesimo risultato di 1-1 su Viterbese, Rieti, Ternana e Catania), perdendo solo contro la Reggina con un secco 0-3. Appare netta la differenza dei gol all’attivo tra quelli in casa rispetto a quelli siglati in trasferta: 20 nei match interni (il 74%), sul totale di 27. Con 8 reti Francesco Bombagi è il maggior realizzatore. 

COME GIOCA

Allenata da Bruno Tedino (sabato prossimo sarà assente per un turno di squalifica, in panchina andrà il suo vice Carlo Marchetto) la squadra biancorossa attua quasi sistematicamente il 4-3-1-2 come modulo di gioco preferito. Questo l’ultimo schieramento in occasione della sconfitta contro la Viterbese: Tomei; Cancellotti (83’ Florio), Cristini, Soprano, Tentardini (67’ Minelli); Santoro, Arrigoni (1’st Ilari), Mungo (83’ Cappa); Costa Ferreira; Magnaghi, Bombagi.

PRECEDENTI

Il prossimo confronto sarà il decimo in campionati professionistici (i due club si sono affrontati negli anni settanta anche serie D). Dopo la promozione in C2 avvenuta al termine della stagione 77-78, Monopoli e Teramo si ritroveranno dopo diversi anni. Infatti, la compagine aprutina fu inserita per diversi anni nel girone nord. Serie C2 82-83 1-0 per i biancoverdi nel match d’andata, 3-3 in quello di ritorno. 2-0 e 2-1 per il Teramo nella stagione 83-84. Le due formazioni si ritrovano nuovamente nel campionato di serie C1 86-87. Vittoria di misura del Monopoli al Veneziani (1-0) nella gara di andata, mentre al ritorno il match termina a reti inviolate. Nella stagione 87-88 i biancoverdi vincono sia all’andata in casa (2-0) che a Teramo (4-2). Il bilancio è positivo per il Monopoli con cinque vittorie, due pareggi e due acuti teramani. Nel match di andata disputato a fine settembre scorso il Gabbiano s’impose per 2-0 – doppietta del paulista nonché ex Jefferson con un uno-due fulmineo tra il 2’ e il 6’ di gioco del primo tempo.

Commenti

Potrebbe interessarti...

Calcio / Serie C

Sono state rese note le designazioni arbitrali relative alla 2^ giornata del campionato si Serie C/girone C. Vediamole nel dettaglio. BARI–TERAMOArbitro: Paolo Bitonti di...

Calcio / Serie C

Da oggi Ezio Capuano non è più l’allenatore del Foggia. Lo apprendiamo da fonti certe “Seppur con enorme rammarico – ha dichiarato il tecnico salernitano – devo comunicare che per sopraggiunti...

Calcio / Serie C

Sedici reti, due gare rinviate, una sospesa. Questa in estrema sintesi la prima di campionato nel girone centro-meridionale di terza serie. Monopoli e Bari...

Calcio / Serie C

Ore 19:28, tutti a casa, vince il Monopoli. I biancoverdi espugnano il Romeo Menti di Castellammare di Stabia portando a casa il primo bottino...