Connect with us

Calcio / Serie C

Scienza: “Il gruppo la vera forza del Monopoli”

Il Gabbiano è ancora e sempre più affamato. Lo ha dimostrato anche su un campo difficile come quello del ‘G. Bonolis’ di Teramo. Queste le parole del tecnico dei biancoverdi Beppe Scienza al termine di una partita che alla vigilia sembrava ben più complicata.

È stato un risultato un po’ troppo ampio. Nel primo tempo c’è stato un periodo in cui il Teramo ci ha messo in difficoltà” – Apre così Mister Scienza ai microfoni dei colleghi al termine del match – “Non è retorica, è una delle squadre più tecniche che abbiamo incontrato, e sapevo che gioca bene. Il Monopoli in questo momento è una squadra molto tosta, una squadra che difende a pieno organico. Abbiamo i nostri attaccanti che sono i primi due a fare filtro, recuperano tanti palloni, si sacrificano molto. È una squadra brutta e sporca quando serve, ma poi ha delle belle fiammate, ha qualità, per aver costruito tante belle azioni, esterni che spingono molto e con un centrocampo che lotta davvero tanto. In più dietro sono stati molto bravi, portiere incluso. Il risultato non ci deve sviare dal fatto che l’avversario ci ha creato difficoltà nel primo tempo.

Il cammino verso i playoff, o forse verso qualcosa di più preziosoA questo punto della stagione è giusto non porci determinati limiti. Ma, restare coi piedi per terra. A febbraio inoltrato siamo terzi, mettiamo pressione alle altre, e mi sembra di poter dire che possiamo lottare per arrivare nelle prime quattro. Dall’inizio del girone di ritorno abbiamo avuto sin qui un ciclo tremendo. Dopo lo scivolone con la Paganese c’era il rischio di naufragare. Invece siamo ripartiti forte. Il bello è che, ogni giornata che passa aumenta la convinzione”.

Sul fatto se c’è o meno un eventuale ricetta segreta per questo bellissimo cammino Si è creata una bella ‘chimica’ tra me e loro e la società. Siamo molto uniti. Ho delle persone vicino a me a livello di società fantastiche che hanno appoggiato sempre il lavoro, con un gruppo che non manca occasione per stare insieme. Lo spogliatoio è perfetto, pulito. I ragazzi hanno zittito tutti i loro ego, la loro presunzione. Siamo dispiaciuti perché non è riuscito a fare gol Jefferson, un ragazzo che noi tutti amiamo e adoriamo. Da quando è arrivato ci ha dato una felicità e una gioia importante. Quindi il segreto è un po’ tutto questo”.

Commenti

Ultime News

More in Calcio / Serie C