Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Basket

New Virtus Mesagna-AP Peugeot Tartarelli Monopoli 73-62

Nell’ottava giornata del girone di ritorno l’AP ha affrontato la New Virtus Mesagne di coach Bray. L’AP Peugeot Tartarelli esce sconfitta dal palazzetto di via Udine a Mesagne con il risultato di 73 a 62. I monopolitani tengono bene due quarti, nella seconda parte di gara meno rimbalzi e meno efficacia nel tiro sono le ragioni di una sconfitta in una gara piacevole e divertente con un pubblico numeroso e partecipe. Il Mesagne salda così il quinto posto in classifica. L’AP si prepara invece per affrontare il Molfetta, una delle migliori squadre del campionato. Questa settimana abbiamo intervistato i due nuovo acquisti dell’AP, i salentini Lorenzo Calasso e Gianmarco Zezza.

Dalla scorsa settimana fate parte del gruppo AP, che società avete trovato?

Lorenzo risponde «mi devo complimentare, ho trovato una società molto organizzata, fatta da persone che nutrono una grandissima passione verso questo sport. Ho trovato un ambiente piacevole a partire dalla società fino ad arrivare a tutto lo staff e ai compagni di squadra». Gianmarco è dello stesso avviso e dice «ho trovato una società seria e ben organizzata, che si è resa molto disponibile e mi ha fatto subito sentire parte del gruppo».

La gara contro Mesagne è stata impegnativa…

«Sapevamo che la partita contro Mesagne sarebbe stata molto difficile dato che sono la miglior difesa del campionato e giocare in casa loro è sempre molto impegnativo» spiega nell’analisi Lorenzo, «siamo stati bravi a partire bene e rimanere in partita nei primi 20 minuti. Al rientro dagli spogliatoi noi abbiamo avuto un calo fisico e mentale legato al grande sforzo difensivo fatto. In attacco abbiamo faticato a trovare tiri puliti aperti, mentre loro sono stati bravi a piazzare un break nei minuti finali che hanno gli hanno portati alla vittoria finale». Gianmarco più sinteticamente commenta «siamo stati in gara quasi sempre però abbiamo pagato il fatto che più volte non abbiamo trovato soluzioni offensive perdendo palla per infrazione di 24 secondi».

Vi siete uniti ad un gruppo già compatto, com’è andato l’approccio? Avevate avuto già esperienze con Romano?

«I compagni di squadra mi hanno fatto subito sentire parte del gruppo, all’ interno dello spogliatoio mi trovo molto bene ed i ragazzi sono tutte ottime persone, questa è la mia prima esperienza con Coco Romano» risponde Zezza. «Per quanto riguarda i compagni di squadra mi hanno accolto molto bene, ho trovato un gruppo di amici sia dentro che fuori al campo» spiega Calasso che apprezza «molto lo sforzo che stanno facendo per aiutarmi ad integrare prima possibile e sono sicuro che con il passare degli allenamenti ci affiateremo ancora di più come gruppo». Di coach Romano dice «lo conoscevo già, ma non di persona, avendo lui, anni fa, allenato a Monteroni. L’anno scorso mi è capitato di giocarci contro, quando lui era alla guida di Ostuni ed io giocavo a Monteroni. Ma ora sto avendo modo di lavorare insieme a lui quotidianamente in allenamento».

La prossima gara per l’AP è contro la Virtus Molfetta, ancora fuori casa, abbiamo chiesto un breve commento ai due ragazzi, Gianmarco ha chiuso la sua intervista chiarendo che «la gara a Molfetta sarà molto difficile ed impegnativa, giocheremo contro una delle più forti del campionato, ma ci prepareremo al meglio per fronteggiarla e per raggiungere un risultato utile all’obiettivo dei playoff». Lorenzo ritiene che «sulla carta la prossima partita sappiamo che sarà ancora più difficile di quella di Mesagne, andiamo a giocare in casa di una squadra che quest’anno sta cercando di fare il salto di categoria.  Ovviamente questo non deve intimorirci, dobbiamo giocare la nostra partita con l’obiettivo di provare a prendere i 2 punti, che sarebbero come oro colato, per noi che vogliamo a tutti i costi accaparrarci un posto nei playoff».

Commenti

Potrebbe interessarti...