Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Pallamano

Conversano bello a metà: pari con il Siena

Si conclude sul 22 pari la trasferta toscana degli uomini di Alessandro Tarafino ed al contempo si ferma a sette la striscia di vittorie consecutive per la formazione biancoverde.

È un Conversano voglioso quello che scende in campo al PalaEstra con l’idea di confermare la bella prestazione di sette giorni fa contro un Siena che senza Bronzo, perde anche un nervoso Marrochi dopo pochi minuti: per lui esclusione definitiva dopo un fallo su Radovcic, anch’egli a sua volta sanzionato con il rosso a dieci minuti dal termine della gara.

Nella prima frazione di gara i biancoverdi sembrano poter gestire il risultato andando negli spogliatoi sul risultato di 10-13. Al 40’ è Hamzic a segnare il 12-16 prima del black-out degli uomini di Tarafino che subiscono un parziale di 6-0 con cui i toscani ribaltano la partita.

Da questo momento in poi il match viaggia sul filo dell’equilibrio con i bianconeri di mister Branko Dumnic che rispondono colpo su colpo e non consentono mai l’allungo al team biancoverde, oggi molto impreciso al tiro e reo di non aver approfittato di un avversario incerottato ma mai remissivo. Sugli scudi la prova dei portieri, sia Di Giandomenico che Di Caro (due rigori parati per lui) rispondono ottimamente ad Alessandro Leban anch’egli autore di una grande prova. Al suono della sirena è 22-22.

Nessun dramma tuttavia per il Conversano, tanto rammarico certo, ma allo stesso tempo tanta voglia di tornare subito a recitare un ruolo da protagonista già a partire da sabato prossimo quando al Pala San Giacomo arriverà il Trieste in un match dal sapore sempre particolare.

Alessandro Tarafino: “Innanzitutto complimenti al Siena perchè nonostante le defezioni che aveva ha fatto una grande partita dimostrando una bella tenacia e una prova di squadra ammirevole; per quanto riguarda noi devo dire che abbiamo sprecato un’occasione per riuscire a vincere una partita come questa in trasferta buttando via troppi palloni e giocando in maniera affrettata e confusa in attacco. Alla fine l’abbiamo pagata grazie anche alla prova di carattere degli avversari.

In questo campionato le prime 4-5 squadre possono competere per lo scudetto, perdendo una partita ti ritrovi velocemente al quarto posto mentre vincendone un’altra ti ritrovi primo nel giro di poche giornate. Il campionato sarà così fino alla fine, vincerà chi dimostrerà maggiore continuità e maggiore costanza di rendimento”.

Commenti

Potrebbe interessarti...

Pallamano

Prenderà il via domenica 10 Gennaio alle ore 12.00 il nuovo campionato di serie A2 femminile che vedrà coinvolte le ragazze conversanesi allenate da...

Pallamano

Ci si aspettava una partita dura e intensa ed i pronostici hanno confermato le aspettative. Conversano-Trieste è stato un vero e proprio thriller sconsigliato...

Pallamano

Nell’ultimo turno della Serie A Beretta prima della pausa natalizia fa cinquina l’Acqua & Sapone Junior Fasano, vittoriosa per 23-20 sul Cassano Magnago. Equilibrata...

Pallamano

Dopo il pareggio amaro della settimana scorsa a Siena, la squadra biancoverde si è ritrovata agli ordini di mister Tarafino per preparare al meglio...