La Juve Stabia, prossima avversaria del Monopoli

Le vespe vesuviane, partite con ambizioni d’alta classifica, affidano le proprie chance al tecnico cerignolese Leonardo Colucci, che eredita la scorsa gestione nella cui si sono alternati Novellino e Sottili, senza riuscire a portare la squadra nel gradino più basso dei playoff (partiva con un -2 in classifica).

La società stabiese è presieduta da Andrea Langella che da un paio d’anni è affiancato dal fratello Giuseppe. Il gruppo di prima squadra ha un’età media di 24.5 anni, con un solo straniero in organico, il brasiliano dalle chiare origini italiane Ugo Dell’Orfanello, terzino sinistro nativo di Rio de Janeiro.

Il cammino in campionato

I gialloblu sono quarti in classifica appaiati al Monopoli con 6 punti, reduci dal successo nel turno infrasettimanale dove hanno espugnato il terreno di “casa” del Monterosi. Le due vittorie sono frutto di altrettante trasferta (la prinma sul campo del Gelbison 3-1 nella prima giornata). Mente, nell’impegno casalingo dell’11 settembre hanno subito la sconfitta interna nel derby contro la sorprendente Turris (0-2).     

Come gioca  

Mister Colucci, reduce dai discreti successi dello scorso anno alla conduzione del Picerno, si affida al 4-3-3. Questo l’ultimo schieramento in occasione della vittoria esterna sul terreno di Pontedera contro il Monterosi Tuscia: Barosi, Maggioni (87’ Peluso), Cinaglia, Caldore, Mignanelli; Altobelli, Maselli (73’ Berardocco), Gerbo (73’ Silipo); Scaccabarozzi, Pandolfi (87’ Vimercati), Bentivegna (55’ D’Agostino). Le 4 reti messe a segno sin qui in campionato portano la firma di 4 interpreti differenti: Altobelli, Pandolfi, Mignanelli e Maggioni.

Le vespe nel mercato estivo

Partiamo dalle conferme: l’esperto portiere Danilo Russo; i difensori centrali Tonucci, Caldore, Davide Cinaglia e Michele Picardi, i terzini dell’Orfanello e Michele Peluso; i centrocampisti Scaccabarozzi, Daniele Altobelli e Bilal Erradi; gli offensivi, le ali sinistre Bentivegna e Guarracino, oltre alla giovane punta centrale Della Pietra.   

Tra i nuovi arrivi: i portieri  Barosi dal Grosseto, Sarri dal Cosenza, e il ritorno di Matteo Esposito dalla Sampdoria Under 19; il centrale difensivo Vimercati dal Novara, il terzino sinistro Daniele Mignanelli dall’Avellino, il terzino destro Tommaso Maggioni dal Modena (la scorsa stagione a metà tra Modena e Legnago); i centrocampisti Berardocco dalla Carrarese, Sergio Maselli dal Lecce (lo scorso anno al Foggia), Alberto Gelbo dal Cosenza, Lorenzo Carbone dalla Vis Artena e Manuel Ricci dal Potenza; gli offensivi, l’ala destra Silipo dal Palermo, Giuseppe D’Agostino dal Napoli Under 19, le punte centrali Pandolfi dal Cosenza (lo scorso anno in forza alla Turris), lo svincolato Gianmarco Zigoni (lo scorso anno a metà tra Venezia e Virtus Verona), oltre all’ala destra Berlafante dal Pineto -al momento fuori rosa-.

In compenso sono partiti: i portiere Dini al Crotone, e l’ex Monopoli Giacomo Pozzer al Matera; i difensori centrali, Matino al Potenza, Giuseppe Esposito alla Paganese, oltre allo svincolato Magnus Troest, i terzini Ciro Panico al Cosenza, Boccia al Catania, Francesco Donati all’Empoli -per fine prestito- (passato successivamente all’Ascoli); i centrocampisti Niccolò Squizzato all’Inter per fine prestito (successivamente al Renate), Oliva al Nuova Florida, Schiavi alla Carrarese e Guido Davì alla Pistoiese; gli offensivi, le ali destre Ceccarrelli all’Avellino ed Elio De Silvestro al Grosseto (per fine prestito quest’ultimo), le punte centrali Matteo Stoppa alla Sampdoria –per fine prestito- (successivamente al Vicenza), Umberto Eusepi all’Alessandria -per fine prestito-, Lamonica al Taranto, oltre a Gianmaria Stoecklin attualmente svincolato, e Felice Evacuo per fine attività agonistica.    

Precedenti storici al ‘Romeo Menti’

Il confronto di domenica sarà il dodicesimo in Campania tra le due contendenti. Il segno X è quello prevalente, uscito 5 volte su 11. Le vittorie, invece, sono equamente divise, tre a testa. Il Gabbiano è reduce da due vittorie su due negli ultimi due campionati in match andati in scena al ‘Menti’. L’ultimo confronto sul terreno stabiese è quello del 26 febbraio scorso, quando vide imporsi i biancoverdi col match-winner Borrelli. 

Tutti i confronti in terra campana

1976/77 – Campionato di Serie D (gennaio 1977): JUVE STABIA–MONOPOLI 0–0
1979/80 – Serie C2 (10 febbraio 1980): JUVE STABIA–MONOPOLI 0–0
1980/81 – Serie C2 (1 marzo 1981): JUVE STABIA–MONOPOLI 0–1
1992/93 – Serie C2 (7 marzo 1993): JUVE STABIA–MONOPOLI 0–0
2009/10 – Lega Pro II Divisione (10 gennaio 2010): JUVE STABIA–MONOPOLI 3–0
2015/16 – Lega Pro (19 dicembre 2015): JUVE STABIA–MONOPOLI 0–0
2016/17 – Lega Pro (21 gennaio 2017): JUVE STABIA–MONOPOLI 1–1
2017/18 – Serie C (15 aprile 2018): JUVE STABIA-MONOPOLI 2-1 2018/19 – Serie C (20 ottobre 2018): JUVE STABIA-MONOPOLI 2-1 2020/21 – Serie C (27 settembre 2020): JUVE STABIA-MONOPOLI 1-2 (iniziale vantaggio dei locali con Romero; pareggio con un’autorete di Rizzo propiziata da un tiro-cross di Tazzer, e raddoppio di Starita). 2021/22 – Serie C (26 febbraio 2022): JUVE STABIA-MONOPOLI 0-1 (Borrelli al 53’).

Commenti
Total
5
Shares
Articolo precedente

Laterza: "Bella vittoria, nonostante infortuni e condizioni precarie di tanti"

Articolo successivo

Juve Stabia-Monopoli, arbitra Di Marco di Ciampino

Related Posts
P