L’Avellino, prossimo avversario del Monopoli

L’US Avellino del presidente Angelo Antonio D’Agostino – imprenditore e politico locale – sta assistendo a un avvio di stagione al di sotto delle attese. Il club irpino, allenato da quest’anno dall’ex tecnico della Virtus Francavilla Roberto Taurino, è partito con ben altre prospettive di classifica, mettendo sin qui insieme un solo punto in due partite, oltre a nessuna rete all’attivo; pareggiando col Gelbison, oltre all’esordio alla prima giornata col Pescara dove ha perso 1-0.     

La rosa di prima squadra ha un’età media di 26.9 anni, con 3 stranieri in organico: il difensore centrale argentino Juliàn Illanes, l’ala senegalese Mamadou Kanoute, e quella rumena Claudiu Micovschi.

Come gioca  

Modulo più praticato da Taurino è l’attuale 3-4-2-1, ma che può diventare un 3-4-3. Questo l’ultimo schieramento in occasione del pareggio interno con il Gelbison: Marcone; Moretti, Aya, Zanandrea; Rizzo (59’ Ricciardi), Casarini, Franco (68’ Dall’Oglio), Tito (85’ Guadagni); Kanouté, Di Gaudio (85’ Trotta); Murano (59’ Gambale).

I lupi nel mercato estivo

Partiamo con le conferme rispetto alla passata stagione: i portieri, Pasquale Pane, e quello under Pizzella (Francesco Forte è al momento fuori rosa); i difensori, l’espero Scognamiglio, i terzini Fabio Tito e Agostino Rizzo; il centrocampista Antonio Matera; gli offensivi, le ali destre Kanouté e Michovschi, quella sinistra Di Gaudio, e la punta centrale ex Monopoli Jacopo Murano.  

Tra i nuovi arrivi: il portiere Marcone dal Potenza; i difensori centrali Auriletto dalla Pro Vercelli, Ramzy Aya dalla Reggina, Illanes dal Pescara, Lorenzo Moretti dall’Inter (lo scorso anno alla Pistoiese), Andrea Sbraga dalla Turris, oltre al terzino Ricciardi dall’Ascoli (la scorsa stagione al Legnago); i centrocampisti Daniele Franco dalla Turris, Casarini dall’Alessandria, Dall’Oglio dal Palermo, oltre a Garetto dall’Acireale; gli offensivi, l’ala sinistra Russo dall’ACR Messina, quelle destre Ceccarelli dalla Juve Stabia e Giuseppe Guadagni dalla Paganese, e le punte centrali Marcello Trotta dalla Triestina e Diego gambale dal Montevarchi.   

In compenso sono partiti: i difensori centrali Chiti alla Fiorentina U19 per fine prestito, Bove al Crotone, Luigi Silvestri al Siena e Alberto Silvestri al Cagliari, i terzini Mignanelli alla Juve Stabia e Simone Ciancio al Novara; i centrocampisti, Mastalli alla Lucchese, l’ex Monopoli Carriero al Cittadella, De Francesco al Mantova, Aloi al Pescara, oltre allo svincolato Oliver Kragl (successivamente alla SV Ried); le punte centrali, Riccardo Maniero alla Turris, Bernardotto al Crotone e Vincenzo Plescia alla Carrarese, quest’ultimo per fine prestito.

Precedenti al Veneziani

Quello del prossimo wednesday night sarà il sesto confronto complessivo tra le due contendenti – il quarto in riva all’Adriatico. I campani non hanno mai perso sul terreno monopolitano: 2-0 per gli irpini nella gara datata 15 dicembre 2019, con reti di Parisi e Di Paolantonio, oltre a due pareggi, l’1-1 del 13 marzo 2021 (vantaggio ospite di D’Angelo su rigore, pareggio di Zambataro), e lo 0-0 del 19 settembre 2021.

Commenti
Total
1
Shares
Articolo precedente

I principali numeri della 2^ giornata di Serie C

Articolo successivo

Il Picerno supera il Foggia nel posticipo. Intanto a Taranto arriva Capuano

Related Posts
P