Monopoli “nel pallone”: quando il cambio tecnico non funziona

collage ph: repertorio

2 allenatori in 17 gare, con 22 punti all’attivo. 13 punti ottenuti in 9 gare con Laterza in panchina, 9 punti su 8 gare disputate con Pancaro

Laterza è stato sollevato dall’incarico con una media punti di 1,44 a partita, Pancaro 1,12. 

Numeri alla mano, il cambio tecnico non ha dato nessuna svolta. Semmai, ha peggiorato le cose. L’unica attenuante per l’ex difensore di Milan e Lazio è quella di aver trovato ed ereditato una squadra costruita da chi lo ha preceduto, magari diversa dal suo credo calcistico.

Un po’ come avvenne nella stagione 2016/2017, con l’alternanza sulla panchina di Zanin e Bucaro, con quest’ultimo chiamato in corso d’opera per risollevare il cammino del “Gabbiano” salvo poi essere sostituito dal suo predecessore. 

IL CAMMINO DEL MONOPOLI

Pur essendo i biancoverdi in zona play-off, il cammino e l’involuzione del gioco suonano come un campanello d’allarme soprattutto in vista del giro di boa del torneo.

Il mercato invernale, come avviene ormai da anni, imprime una svolta al campionato permettendo a tutte di rinforzarsi e ovviare a quei problemi che hanno caratterizzato la prima parte del torneo.

Se analizziamo il cammino del Monopoli, qualcosa sembra non essere andato nel verso giusto. Se neanche il cambio tecnico ha sortito gli effetti desiderati, è quasi scontato ipotizzare come i problemi della squadra possano essere a monte, sia in fase di costruzione dell’organico così come in quella della preparazione. 

Tutti sul banco degli imputati, nessuno escluso.

Il Pelliccioni 2.0 e gli altri “ritorni di fiamma” non hanno confermato le attese. Neanche i grossi nomi fino ad ora sono riusciti a confermare le aspettative.

4 punti nelle ultime 5 gare hanno risucchiato il Monopoli a pochi punti dalla zona play-out. Nulla è ancora precluso: c’è tempo per migliorare e riscattare questa fase di calo. A cominciare dalla prossima e difficile gara contro il Pescara.

Commenti
Total
18
Shares
Articolo precedente

Ferrari: "Pur nelle difficoltà abbiamo costruito diverse occasioni"

Articolo successivo

Nuova e atroce beffa per la White Wise. Decide Mei all’ultimo secondo dei supplementari

Related Posts
P